.264.

Le macerie. Quelle che ci crollano addosso quando la casa che ci siamo costruiti attorno non era solida come credevamo. Le macerie di un animo segnato da ripetuti dolori che lo devastano e lo sgretolano. Le macerie in cui si trasformano alcuni sogni, e quelle che a guardarle ci fanno venir voglia di ricominciare a ripulire tutto e far tornare il sole. Quelle da scavare per cercare di riportare alla luce quello che ancora resta vivo sotto tutta la sofferenza. Le macerie che raccontano di una fine inevitabile, e quelle che si possono ripulire solo con l’aiuto e solidarietà. Le macerie che ci ricordano quanto siamo fragili, e quelli che ci danno una nuova motivazione per tornare a lottare. Le macerie che raccontano una storia passata e quelle che spingono a ricominciare a scrivermi una nuova.