La pioggia, quella che osservi dalla finestra e senti come una cascata in lontananza, cadere fitta rendendo più assordante il silenzio che c’è tra le mura che dovrebbero proteggerti. La pioggia da cui vuoi farti bagnare, quella sotto cui si nascondo lacrime, si rubano lunghi baci appassionati. La pioggia fitta che copre ogni cosa intorno, ed è forte come una furia che devasta. La pioggia che bagna, quella che risveglia, quella che depura. La pioggia romantica di cui riesci a cogliere la poesia e trascriverla tra le righe di un pentagramma o nei versi di un poema. La pioggia che è il tempo tra le braccia di due amanti, mentre tutto scorre fuori e scorre dentro, e il tempo passa e la pioggia tutto sveste dall’oscurità, tutto purifica.

Annunci