La poesia, quella che si scrive adagiata su versi ritmati che si librano come coriandoli colorati nel cielo, pizzicano le guance con semi di sorriso. La poesia che è uno sguardo luminoso, preludio di tanti sogni; una mano gentile e rassicurante; un incoraggiamento. La poesia che si scrive nell’incontro tra due realtà; quella che deriva da uno scontro; quella che divampa in un incendio. La poesia che scuote, quella che taglia come una lama, quella che penetra sotto la pelle e si imprime nella carne. La poesia di un paesaggio che è armonia tra gli elementi. Quella che è magia. Quella che sai comporre con le parole, e quella che basta uno sguardo; quella che trovi in una rima o in una sconnessa melodia jazz. La poesia: comunque, dovunque.

Annunci