La tentazione, che nasce da una parola maliziosa, da uno sguardo ammaliante, da una carezza rubata, e solleva un dubbio, incuriosisce e fa fremere. La tentazione che diventa un’idea fissa, un’ossessione impossibile da scacciare. Quella che bisogna assecondare e quella che sarebbe opportuno non incoraggiare. La tentazione che ci inculcano gli altri; quella che potrebbe far sgretolare ciò su cui si posa quello che abbiamo costruito; quella che, se sostenuta, mostra la bugia che noi stessi abbiamo eretto e a cui abbiamo voluto credere a lungo. La tentazione che mostra un aspetto che abbiamo sottovalutato della nostra personalità e riposa come un’idea silenziosa sotto la pelle fino ad esplodere nel raptus di follia che mostra l’energia di cui siamo capaci.

Annunci