I fantasmi, quelli di un passato che si fatica lasciarsi alle spalle. Quelli di tormenti irrisolti; di errori commessi e colpe di cui non ci si perdona. Quelli nostalgici che vivono nei ricordi e infondono speranza. Quelli che si rischia di diventare in vita per la cecità degli altri. Quelli che sentiamo di essere per chi si desidera e non si può sfiorare; al cuore di chi non ci vuole; all’animo di chi non ci conosce. I fantasmi che si muovono nella folla, spiano, inseguono per ragioni deviate generando paura. I fantasmi che ci costruiamo come alibi per non sciogliere questioni sottovalutate; quelli che per codardia facciamo nascere nella vita degli altri. I fantasmi da cui dovremmo svincolarci e che dovrebbero essere liberati per sentirsi in pace.

Annunci