Il rancore, che si impianta dentro a una ferita e resta lì logorando e prosciugando di ogni ricordo e ogni pensiero positivo chi lo prova. Il rancore che imbruttisce, che cambia le persone e modifica i comportamenti e che fa venire a galla il peggio di sé. Quello che alimenta solo rabbia e negatività e fa dimenticare il lato positivo delle cose e delle persone; quello che fa diventare diffidenti, spegne la fiducia e fa ergere muri invalicabili. Quello provocato che inibisce chi sa di avere torto. Il rancore che quando svanisce lascia un fastidioso imbarazzo. Quello che cambia le cose per sempre anche quando dimentichi le ragioni per cui è nato. Il rancore che bisogna affrontare e cambiare per voltare pagina e respirare.

Annunci