unatebbirilespillatura

Allo Spillale ce n’è davvero per tutti i gusti e per tutti i palati. E nel nostro caso, per tutti i libri e tutti i lettori.
Torno dal mio amico Raffaele per continuare il nostro gioco di abbinamenti, e questa volta sottopongo alla sua attenzione la raccolta di racconti di Carlo Sperduti, “Un tebbirile intanchesimo“, Gorilla sapiens edizioni (di cui potete leggere la recensione a questo Link).
Si tratta di una particolare raccolta di racconti, molto veloci, brevi e inusuali nel linguaggio usato (come potete vedere sin dal titolo), e i “gusti” che si possono distinguere dal palato letterario sono svariati. Non è quindi facile per Raffaele individuare al primo colpo una birra.
Gli parlo dei racconti e gliene leggo qualcuno, mentre lo vedo trafficare tra gli scaffali. “Con una raccolta così, non possiamo di certo scegliere una birra usuale…”, mi dice, si gratta il mento mentre ha le braccia conserte. E’ concentrato, forse un po’ confuso dai molteplici ingredienti che ha subodorato nei racconti che gli ho letto.
Poi finalmente, individua tra le tante la birra da abbinare.
“Si chiama Dangerously close to stupid…”, e già il nome mi sembra più che adatto, esaustivo (pericolosamente vicino alla stupidità!), “E’ una birra danese dl birrificio Tool, in stile inglese. Si tratta di una imperial ipa. Le birre IPA sono molto luppolate, quindi abbastanza amare, e si chiamano imperial perché hanno gradazione alcolica. Inoltre sono agrumate con sentori di frutti tropicali.Questa imperial ha un retrogusto agrumato di ananas molto accentuato che fa sparire l’elevata alcolicità. E’ di bevuta molto facile, nel senso che pur essendo forte nel sapore, la si beve a grandi sorsate finendola senza quasi accorgersene”, un po’ come il libro che si legge molto velocemente.
“Questa imperial ipa è una birra ad alta gradazione, per cui si può diventare brilli senza nemmeno rendersene conto!”, e questo giustifica la scelta del nome.
Ridiamo molto sul connubio appena creato, anche perché, a pensarci bene una grossa bevuta può provocare (come può accadere esagerando con queste imperial ipa) dislessia o rendere difficile la comunicazione verbale, così come Sperduti gioca con il linguaggio stravolgendolo, ubriacandolo. Un accoppiamento davvero divertente. Sarebbe interessante metterci alla prova della lettura di questa raccolta dopo una grossa bevuta di Dangerously close to stupid. Ci proviamo?

Annunci