L’umiltà, che è purezza d’animo. Quella che ti fa fare un passo indietro e aprirti all’ascolto e al confronto. Quella gentile dell’animo che è un pregio, ma può essere letta come punto debole dall’egoista che la sfrutta a proprio vantaggio senza rispetto. L’umiltà che invece non è debolezza e non è svalutazione di sé; quella che giace sul limite della vergogna quando si è stanchi di abbassare il capo verso chi è più potente. L’umiltà che è arma di pochi, dal potere sconosciuto ai tanti. Quella che fa capire quando è il momento di tacere; che fa scegliere le parole giuste da pronunciare, e porgere la mano quando è tempo di aiutare. Quella che ti fa entrare in comunione con chi è debole, e opporti all’arroganza con dignità.

Annunci