Angeli di noi stessi.
Ci chiudiamo, stretti sotto le coperte, a cercare il calore capace di sciogliere brividi e tremore;
il tepore capace di placare i tormenti.
Chiudiamo gli occhi, pregando Morfeo di regalarci sogni tranquilli di speranza;
preghiamo le nostre gambe di sorreggerci ancora, tenerci in piedi a testa alta, pronti ad affrontare ogni battaglia.
E preghiamo la speranza di non abbandonarci mai, nonostante la sconfitta.

Annunci