Odio non riuscire a scrivere; sentire la gola stretta dalle emozioni che premono per venire fuori in urla e sussurri; non riuscire ad aprire un varco da cui farle uscire e liberarmi

Odio chiedere aiuto, dover ammettere di dover chiedere aiuto, e non saper chiedere aiuto, non essere ascoltata e non sapermi far ascoltare

Odio farmi distrarre dalle preoccupazioni; odio il riflesso dei miei malumori su chi mi circonda, su chi amo; odio il condizionamento del mio umore su tutto quello che faccio

Odio la solitudine, quella forzata; odio lo scoprirsi soli dopo aver donato il meglio di sé; odio lo scoprirsi circondati da persone in maschera; odio le persone false e la falsità; odio chi si è preso il meglio di ciò che doni – il meglio che potevi dare – e poi ti volta le spalle

Odio fidarmi delle persone ed essere delusa; odio deludere

Odio sentirmi come fossi un fantasma tra la folla, tra le persone di cui mi importa; odio sentirmi spettatrice di qualcosa che ho contribuito a realizzare; odio essere presa in giro; odio che io sia la prima a prendere in giro me stessa 

Odio la falsità; odio la delusioni; odio sbagliare e dover correggere i miei giudizi; odio essere presa in giro

Odio, odio, odio…. 

E tu cosa odi?

 

Annunci