La contaminazione che avviene quando si lascia entrare nel proprio mondo qualcosa di nuovo; che può rinnovare, stimolare nuove evoluzioni; che può rompere gli equilibri, sporcare, sconvolgere o rovinare ciò che si era costruito a fatica, o può mostrare le falle di un castello eretto su basi superficiali fatte di sabbia. La contaminazione che a volte sommerge la mente e lo spirito e soffoca; che a volte è come uno tsunami che sopraggiunge inaspettato e distrugge tutto ciò che è superficiale. La contaminazione che è come un virus che infetta e indebolisce ciò che è senza difese, ma che può essere fronteggiata da ciò che è solido e forte. La contaminazione che può essere nuova prospettiva da cui osservare e innovare.

Annunci