Quello che accade in riva al mare
nella notte di fine estate
lo portano le lievi onde
che dondolano sotto le stelle
mentre la luna complice
domina un cielo sorridente

L’aria è frizzante
il vento leggero
il passaggio della gente rado e silenzioso

La città diventa più intima
uno spazio per chi la vive non più come luogo di passaggio

Una fila di lampioni come lanterne soffuse indica il percorso

Qualche persona siede rubando un po’ quella luce e un po’ di luna
e tutte di le onde che si infrangono a riva

Qualcuno le ruba leggendo
scrivendo
ascoltando melodie che tra cuore e mente accarezzano l’udito

E’ la gente di fine estate
che vive con il mare
la sua tenera intimità

Anche lì dove domina il silenzio
a parlare è l’entusiasmo
e il respiro profondo
di chi vive a sua vita
al ritmo delle onde

Un ritmo contagioso
anche per chi è solo di passaggio
e qui lascia
un po’ del suo cuore

Annunci