Cerco le parole tra i pensieri che vagano liberi come le onde del mare
Mi allontano sempre più da alcune di quelle che consideravo certezze
Mi riscopro in grado di stare a galla anche in alto mare
Non ho paura di affondare
Ma decido di vivere attimo per attimo

Ci sono scogliere che abbraccio come fossi acqua
Vorrei baciarle tutte, ma alcune posso solo sfiorarle
Alcune proverò a cingerle un po’ più forte
Altre le terrò un po’ per mano
E pregherò di tenere strette quelle che si riveleranno più solide e preziose

Mi risveglio con un motivo che ruota nella testa
La musica si rivela a me come il mare
Un movimento costante di onde che danno e tolgono, arricchiscono e costruiscono
E la musica segue un ritmo libero che allo stesso tempo è guida
E’ il tempo che dirige e mostra sempre l’esatta successione dei passaggi
Il motivo di alcune azioni

Io mi prendo questo tempo
Mi fermo a capirne il ritmo, ad ascoltare come si accorda al canto del mio animo prima di cantare a voce alta la musica che sento scorrere dentro…

come fosse il mare

 

Annunci