Attimi di sospensione
dondolano appesi a fili invisibili che scendono giù dal soffitto nella mia camera
Con lo sguardo rivolto verso l’alto cammino tra di loro e ai miei occhi si perdono i contorni della realtà
Piccole sfere trasparenti racchiudono immagini ed emozioni, suoni e voci, carezze e occhi
E scintillano meravigliando il mio sguardo, fermando il mio cuore
Perdo un battito e lo recupero quando l’emozione si fa più forte
ma non ne ho il controllo e resto sospesa a vagare tra una sfera e l’altra
Allungo una mano
Sembrano così vicine che potrei afferrarle
– IO DEVO AFFERRARLE –
ma è la luce che emanano a creare questa illusione
Non riesco a voltarmi e invece dovrei farlo
Beffarle e farle sparire per non sentirmi più dondolare nella confusione
Mi chiedo dove siano nascoste le mie emozioni a ridere di me
Per un attimo non le vedo
Ma se trattengo il fiato sento ogni loro singolo ghigno.
Sono tutte qui attorno a me, dentro me, a spingermi da un lato all’altro per farmi perdere l’equilibrio
Hanno scommesso sul tempo
Nessuna ha puntato su di me
Tengo duro
Sono più forte di quanto credono
E voglio restare in piedi a godermi il calore del sole con il naso rivolto al cielo
Attimi di sospensione mi confondono
Lucciole intermittenti mi sconquassano
Ma anche se una lacrima corre su dal groppo e si getta giù dal prato verde del mio occhio io vado avanti
abbandonata ad ogni mia emozione ma mai arresa
Un giullare combattente al servizio della mia stessa corte.

Annunci