cop

Lucida Follia” di Roberto Berruti (Qulture Edizioni, 2013) è una raccolta di canti poetici di un amore profondo verso i molteplici aspetti della natura e della vita.
Attraverso i suoi versi dal significato mai banale seppur scritti in modo semplice, Berruti mostra quanto il benessere passi attraverso se stessi e l’ascolto del proprio corpo; la liberazione di sé da qualunque schema imposto. Da questo canto si evince anche l’importanza di conoscere sé attraverso la condivisione del piacere con l’altro.

La scrittura di Berruti si traduce in una poesia impetuosa, talvolta come un canto coinvolgente, e il tentativo di trascinare il lettore, qualunque lettore, ad osservare e vivere il meraviglioso spettacolo che è la vita. E’ il magico legame che l’uomo può costruire con se stesso in quanto universo.

Berruti riesce a parlare d’amore e del fare l’amore in modo unico, elevato, profondo e toccante. Come se nascesse e conducesse verso l’essenza di qualcosa di primordiale e cosmico, quasi divino.

Questa raccolta fa pensare a un vero e proprio inno alla vita, non ad una semplice celebrazione solenne, ma il canto di un folle innamorato che danza sotto la pioggia felice di essere lì, sotto lampi e tuoni, sotto il cielo tempestoso a godere dell’incredibile spettacolo che è la vita, che gli dona la vita ogni giorno con le sue numerose emozioni. Un frutto succoso da mangiare con gusto e voracità

Una lettura consigliata a tutti, amanti della poesia e non.

Annunci