fuoco vivo

“Corro contro il tempo per nutrirmi le mani e dissetarmi gli occhi
Ma il ricordo si impone in me
Prepotentemente si affaccia alla memoria schiava di un ordine ormai naturale…
E torno a rivedere i tuoi occhi storditi e increduli sospesi sorridenti
Mi entrano dentro prima ancora che le tue mani sfiorino il mio petto
Mi guardano stupiti e affamati mi disarmano
Mi svestono e mi fanno desiderare di spogliarmi oltre ogni abito
E non ho ragione per esitare
Sono al tuo cospetto e ti prendo
Nei miei pensieri ti prendo e mi dono come vorrei”

da “Fuoco Vivo”, Qulture Edizioni, prenota la tua copia, scrivi a fuocovivo.raccolta@gmail.com

Annunci