Dietro palpebre chiuse_cover

 

Me ne stavo in veranda a guardare la chitarra appoggiata alla sedia che avevo di fronte.
Aspettavo che mi parlasse, che mi chiedesse di ricominciare a suonarla.
Aspettavo come ormai faccio da tanto, troppo.
Ma non sono riuscita a sentire la sua voce.
Ho temuto di essere diventata sorda. Ho temuto che lei non volesse più che io l’accarezzassi.
Ho avuto paura e un brivido di freddo ha percorso la mia pelle.
L’ho presa in mano… ma solo per riportarla dentro.”

Per info e acquisto copie https://www.facebook.com/Dietro-palpebre-chiuse-368086076606608/

Annunci