Reprimere. Chiudere in un cassetto nascosto qualcosa di noi che temiamo possa sciuparsi. Reprimere è togliere la possibilità di farsi conoscere. È un impulso che può nuocere; quell’impulso che temiamo possa ritorcersi contro noi stessi. Reprimere un sentimento non corrisposto o il proprio modo di essere, per paura di non essere accettati. Reprimere è come rimandare il momento di mostrare al mondo qualcosa che è parte della nostra natura. Reprimere un moto di rabbia che potrebbe travolgere chi ci sta accanto. Reprimere rischiando di far crescere in noi la pressione fino a scoppiare senza controllo. Reprimere per non rovinare le cose; per paura di cambiare. Smettere di farlo per vivere finalmente nel pieno se stessi.

Annunci