Tag

, , , ,

ROGGIA1

La neonata Lupieditore ci presenta una silloge breve ma dal sapore intenso, firmata da Alessandra Roggia, “Il fiore d’acqua“.

Se ci si sofferma a riflettere sul titolo di questa raccolta poetica viene da pensare a qualcosa di fragile e delicato che, se non curato con la dovuta attenzione, rischia di rompersi tra le mani. Sin dai primi versi, però, si nota una penna profonda e calda, una voce intensa che invita il lettore alla riflessione, e canta decisa le proprie sensazioni.

La raccolta si compone di canti brevi, immagini chiare, giochi di parole.

Alessandra forma con i suoi versi delle immagini molto forti, palpabili. Molto bella in questo senso la lirica “Silenzio” che permette di costruire uno stato d’animo di condivisione, tanto forte da vederlo materializzarsi, prendere vita.

Si tratta di versi che donano ritmo e musicalità, e rendono piacevole la lettura ad alta voce.

Con semplicità Alessandra riesce a porci davanti gli occhi della fantasia momenti di intensità vissuti anche in solitudine e che le hanno suscitato sensazioni impostazioni con determinazione.

La raccolta è composta da poesie scritte in italiano e altre scritte in inglese, tutte caratterizzate dalla stessa intensità e che spronano alle stesse riflessioni.

Alcune liriche sembrano raccontare una storia, suggeriscono quasi un testo in prosa; in altre invece veniamo trasportati in mondi di profonda fantasia come fossimo protagonisti di una favola.

Sono comunque molti i messaggi che Alessandra Roggia intende trasmettere, messaggi di forza, di incoraggiamento verso chi ha sofferto e ha bisogno di rimettersi in piedi. Alessandra sprona il destinatario di queste liriche a non avere fretta, a non avere paura. Un invito al quale non si può restare indifferenti.

Per acquistare il libro Il fiore d’acqua

Annunci