Tag

, , , , , , ,

Blog_dargine

Con piacere, ancora una volta mi ritrovo a partecipare ad un blog tour organizzato da Le Mezzelane casa editrice, e quest’oggi recensisco un libro terrificante.
Sto parlando di “D’argine al male – Dove i topi non muoiono” di Gaia Conventi, una storia che sin dalle prime pagine ci pone alle prese con un libro ad alta tensione, un horror psicologico.

Sinossi: nell’estremo lembo della provincia ferrarese, dove il Po incontra il mare, Giovanni e Iolanda, fratelli e nemici, devono patteggiare per sopravvivere. La loro casa è nascosta nella golena accanto al cimitero. Il Po e l’Adriatico scandiscono ore e stagioni come le campane a morto segnano i giorni dei protagonisti.

Sin dalle prime pagine, Gaia ci catapulta immediatamente in un clima di alta tensione psicologica, perché i personaggi principali che interagiscono tra di loro sono comprensibilmente personaggi spezzati, interrotti, malati e infetti da un punto di vista psicologico.

Le pause sono studiate e inserite in modo egregio, donano all’andamento della storia un ritmo che fa venire i brividi. Le descrizioni avvengono attraverso l’esposizione delle sensazioni che provano i suoi personaggi, delle impressioni che lasciano i luoghi; sono fatte senza fretta e si rivelano funzionali ad entrare nella storia e soprattutto nella testa dei personaggi. Ogni elemento, ogni soggetto, la casa, il Po, tutto è chiamato in causa per una ragione. Ogni parte nominata, ogni componente non è mai solo di passaggio, ma fa parte di ciò che ha alimentato la malattia, il suo disagio, ciò che imprigiona.

All’inizio potremmo quasi azzardare ad intuire il finale, così come sembra facile intuire le problematiche dei protagonisti, ma non è così: il libro stupisce riga dopo riga e il lettore è completamente catturato dalla storia. Una storia malata che infetta chi legge, che lascia senza via di scampo, intrappolati tra le righe descritte dall’autrice. Un libro assolutamente incredibile, e Gaia è bravissima nel creare una suspense che parte dalla prima pagina e non molla la storia fino alla parola fine.

Gaia scrive maneggiando con cura e maestria il giallo, cosa che ci fa capire che non si tratta assolutamente di una scrittrice improvvisata né di un’esordiente, ma di qualcuno che vive pienamente questo genere letterario. Sottolineo questo aspetto perché ho letto la sua ricca biografia solo alla fine del libro, e ha alimentato la mia convinzione che questa donna dalla penna felicissima meriti tanta attenzione dei lettori.

web-dargine-al-male-ossessioni (1)Di questo libro ho amato tutto, non c’è un aspetto negativo. In particolar modo, ho amato la psicologia dei personaggi che seppur malati, deviati, nascondono il desiderio di vivere una vita normale ricca di amore. E questo ha suscitato in me delle riflessioni, soprattutto perché sono riuscita a provare empatia per loro.
Quello che mi ha intenerito è il pensiero del dolore che potrebbero aver dovuto provare, e che sicuramente non li ha aiutati a sconfiggere un disagio psicologico, tutt’altro, ha aggravato la loro situazione. Mi sono chiesta: cosa ci sarebbe da pensare, allora? Quale la morale? Che per alcune persone che si trovano e nascono nel posto sbagliato al momento sbagliato e sono vittime di persone sbagliate, non c’è alcuna speranza?

I personaggi di Giovanni e Iolanda sono vittime, vittime di una madre malata che diventano senza speranza per un incidente, per dei malintesi, per tutto ciò che non è controllabile, quando il caso decide che le cose devono andare in un certo modo.

Al di là di questo, Gaia Coventi ha scritto un romanzo da non lasciarsi perdere e Le Mezzelane Casa editrice ha puntato su un’autrice che merita tanta attenzione. Bastano poche parole per promuovere assolutamente questo scritto, per gli amanti del genere è sicuramente una penna da non lasciarsi perdere.

Allora perché non provate a partecipare a questo concorso? Tra tutti coloro che commenteranno sui cinque blog e sull’evento creato ad hoc dalla casa editrice ( https://www.facebook.com/events/156995798194827/ ) verranno estratte a sorte tre copie in ebook e una cartacea del romanzo edito da Le Mezzelane Casa Editrice.

Per info su libro e autrice http://lemezzelane.altervista.org/gaia-conventi.html

Per acquistare il libro https://www.ibs.it/d-argine-al-male-dove-ebook-gaia-conventi/e/9788899964559?inventoryId=75752868

Annunci