E se…

E se per un attimo ci fermassimo ad osservare la nostra vita e le vite degli altri dall’esterno? Ci troveremmo forse a vivere in una dimensione insolita per scoprirci tutti più vicini di quanto pensiamo.

Il duemilaQ è questo.

Il titolo del blog è un omaggio ad uno dei miei autori preferiti, Haruki Murakami, il cui ultimo romanzo si intitola, appunto, “1Q84”.

Ho immaginato che l’anno Q fosse una sorta di universo parallelo eppure contemporaneo a quello comune a tutti; una dimensione da cui osservare le cose da una prospettiva altra, più profonda e intima.

Ogni post affronta un argomento visto da tanti punti di vista.
Ci sono io ma spero che in qualche misura possiate ritrovarvi tutti.

Il duemilaQ è un non-luogo in un non-tempo che è in noi e attorno a noi, fatto di quello che siamo e delle esperienze che facciamo!

Leggete, condividete, commentate, vivete!

Buon viaggio a tutti!
Ros

10 risposte a “E se…”

  1. Un tempo senza inizio e fine, in cui la nostra essenza si confida specchiandosi in sé stessa
    Grazie mille, felice viaggio anche a te
    Mistral di Ombreflessuose

    • Mi piace pensare che lungo questo viaggio l’essenza si “sporchi” nel confronto con altre essenze meravigliose!
      Grazie e ben venuta nel duemilaq
      Rosaria

  2. Caspita!
    Ciao Ros, piacere di conoscerti (anche se solo virtualmente, ovvio), e grazie per essere passata dalle mie parti…
    No, dicevo: caspita, che blog intrigante! Molto interessante – sai quando te ne rendi conto subito, dopo solo pochi secondi che ci sei dentro e lo stai leggendo… ecco.
    In più sei pure una drummer!
    Beh, hai un nuovo interessato follower. Garantito.
    Luca

  3. Assomiglia molto al tempo in cui scenderò per sempre nel mondo infero.
    A rileggerci…

    F.

  4. Un non luogo, in un non tempo….assomiglia molto alla dimensione del teatro, bellissima definizione…complimenti per il tuo blog, è un piacere averti scoperta

    • Che bello! Mi piace molto il teatro, anche se non l’avevo mai pensata in questo modo. A pensarci, è vero: un luogo che non ha limiti, un tempo che ha vita con la recitazione degli attori…. davvero un bellissimo parallelismo. Mi piace scrivere anche per questo, sai? Per tutto quello che si nasconde tra le righe, che io stessa non ho saputo evidenziare, ma che le persone riescono a scorgere in ciò che scrivo…. Grazie Barbara, e…. parliamo pure di teatro!!!

      • Parliamo di teatro con grande piacere, soprattutto sapendo che scrivi anche per il teatro..
        puoi farmi leggere qualcosa?
        Scrivere teatro è complesso, perchè la parola deve essere messa nero su bianco con la consapevolezza che la sua vera destinazione non è la lettura silenziosa ma quella d alta voce, dovrà avere potere evocativo e forza interiore per poter vivere pienamente sulla scena…
        per questo mi farebbe piacere leggerti se vorrai…
        Ti abbraccio e ti auguro una bellissima giornata
        Barbara

  5. Ma ricordiamo che noi viviamo in un tempo e in un luogo.

    Diversamente fatichiamo a dire chi realmente siamo…
    Difficilmente riuscimo a vivere e condividere esperienze…
    Diveniamo mera astrazione.
    ………………………
    Ciao Ros, grazie per aver deciso di seguire il mio blog 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...